Quando andare in Islanda: il clima e le temperature

clima islanda

L’Islanda è una destinazione unica al mondo per i suoi paesaggi straordinari e la natura incontaminata. Situata nell’Atlantico settentrionale, l’isola è famosa per i suoi vulcani attivi, ghiacciai imponenti, cascate spettacolari e geyser esplosivi. Ogni stagione offre qualcosa di diverso: in estate ci sono lunghe giornate con il sole di mezzanotte, mentre l’inverno è il momento ideale per vedere l’aurora boreale. La primavera porta il risveglio della natura e l’autunno colora il paesaggio con toni caldi. L’Islanda è perfetta per chi ama le attività all’aperto, come il trekking, le escursioni, i bagni nelle sorgenti termali e l’esplorazione delle grotte di ghiaccio.

Consigli prima di un viaggio in Islanda

Aspetta viaggiatore! Non dimenticare la polizza!

Non dimenticare di portare in viaggio un’ottima assicurazione multi-rischio: bastano pochi secondi per un preventivo che può letteralmente salvarti la vita. E costa meno di quello che pensi!
Frontier è solida, sicura ed italiana

Prima di metterti in viaggio per L’Islanda non dimenticare di acquistare l’assicurazione viaggio! La situazione sanitaria islandese è piuttosto buona, con strutture ben attrezzate e un’ottima disponibilità di farmaci. Le spese sanitarie, però, non sono coperte dalla tessera sanitaria TEAM e possono avere dei costi piuttosto elevati. Proprio per questo è molto importante stipulare un’assicurazione sanitaria viaggio che copra integralmente le spese mediche e che fornisca una serie di garanzie importanti come il rimpatrio sanitario di emergenza.

Qual è il periodo migliore per visitare l’Islanda?

Il periodo migliore per visitare l’Islanda dipende dalle tue preferenze e dagli interessi specifici. L’estate, da giugno ad agosto, è il momento più popolare per i turisti grazie al clima più mite e alle giornate lunghe. Questo periodo offre condizioni ideali per esplorare la natura, fare escursioni, e visitare le attrazioni principali come le cascate, i ghiacciai e i parchi nazionali.

Tuttavia, l’inverno, da novembre a marzo, è perfetto per chi desidera vedere l’aurora boreale. Inoltre, l’inverno offre esperienze uniche come le grotte di ghiaccio e le sorgenti termali immerse in paesaggi innevati.

Quando il clima è migliore in Islanda?

Il clima migliore in Islanda si verifica generalmente durante l’estate, da giugno ad agosto. In questo periodo, le temperature sono più miti, con massime che variano tra i 10 e i 15 gradi Celsius. Le giornate sono lunghe, spesso con il fenomeno del sole di mezzanotte, che offre ore di luce praticamente illimitate per esplorare l’isola.

L’estate islandese è ideale per attività all’aperto come escursioni, campeggio e visite ai numerosi siti naturali dell’isola, come cascate, geyser e parchi nazionali. Le strade sono generalmente in buone condizioni, permettendo un facile accesso alle attrazioni più remote.

Le piogge sono più frequenti in estate, ma generalmente leggere. È importante essere preparati per cambiamenti meteorologici improvvisi, caratteristici del clima islandese. Nonostante le condizioni relativamente favorevoli, l’Islanda può ancora essere ventosa, quindi è consigliabile vestirsi a strati e avere indumenti impermeabili a portata di mano.

qual è il periodo migliore per visitare l'islanda?

Quando costa di meno visitare l’Islanda?

Visitare l’Islanda costa di meno durante la bassa stagione, che va da settembre a maggio, con eccezione delle festività natalizie e di Capodanno. Durante questi mesi, i prezzi per voli, alloggi e tour guidati sono generalmente più bassi rispetto all’alta stagione estiva.

L’autunno (settembre e ottobre) e la primavera (aprile e maggio) offrono un buon compromesso tra costi ridotti e condizioni meteorologiche ancora accettabili. Inoltre, la ridotta affluenza turistica consente di godere delle attrazioni principali con meno folla.

L’inverno, da novembre a marzo, è il periodo più economico per visitare l’Islanda. Sebbene il clima possa essere rigido e le giornate corte, l’inverno offre esperienze uniche come l’aurora boreale, le grotte di ghiaccio e le sorgenti termali immerse in paesaggi innevati. Tuttavia, è importante essere preparati per le condizioni meteorologiche invernali.

Temperature medie in Islanda

MeseMinima (°C)Massima (°C)
Gennaio-31
Febbraio-31
Marzo-22
Aprile15
Maggio49
Giugno712
Luglio914
Agosto913
Settembre610
Ottobre36
Novembre03
Dicembre-21

Precipitazioni medie in Islanda durante l’anno

Giorni di pioggiaQuantità (mm)
Gennaio1589
Febbraio1382
Marzo1484
Aprile1361
Maggio1357
Giugno1453
Luglio1555
Agosto1567
Settembre1681
Ottobre1794
Novembre1697
Dicembre1799

Il clima in Islanda

L’Islanda, nonostante la sua posizione settentrionale, gode di un clima oceanico temperato grazie alla Corrente del Golfo. L’inverno, da ottobre ad aprile, è sorprendentemente mite con temperature medie intorno allo zero, ma caratterizzato da giornate corte e frequenti nevicate. L’estate, da giugno ad agosto, offre temperature fresche, tra i 10°C e i 15°C, e giornate lunghissime, perfette per esplorare la natura incontaminata. La primavera e l’autunno sono periodi di transizione, con temperature variabili e condizioni meteorologiche imprevedibili. Il clima islandese, in generale, è ventoso e umido, con frequenti cambiamenti, quindi è consigliabile vestirsi a strati e prepararsi a qualsiasi condizione meteorologica.

Viaggiare in Islanda in inverno

quando andare in islanda

Viaggiare in Islanda in inverno può essere un’esperienza unica, ma richiede una buona pianificazione e preparazione. L’inverno islandese, da dicembre a marzo, è caratterizzato da temperature fredde che variano tra -1°C e 4°C, con giornate molto corte e poche ore di luce. Questo periodo, però, è perfetto per ammirare l’aurora boreale.

Le condizioni meteorologiche invernali possono essere rigide, con neve, ghiaccio e venti forti, che possono influenzare i trasporti e la viabilità. È essenziale essere preparati per cambiamenti rapidi del tempo e avere un equipaggiamento adeguato, come abbigliamento termico, impermeabile e antivento. Le strade principali sono generalmente ben mantenute, ma le escursioni nelle aree remote richiedono prudenza e, talvolta, veicoli 4×4.

L’inverno è anche un periodo ideale per visitare le grotte di ghiaccio, fare bagni nelle sorgenti termali naturali, come la famosa Laguna Blu, e godersi paesaggi innevati spettacolari.

Viaggiare in Islanda in primavera

Durante la primavera clima è in miglioramento e giornate sono sempre più lunghe. Le temperature variano tra 0°C e 10°C, quindi ancora piuttosto basse ma questo periodo è ideale per esplorare senza la folla estiva. La neve si scioglie, rendendo agibili i sentieri escursionistici, ricchi di fiori e di muschio, e le cascate al massimo della loro portata.

Le condizioni meteo possono essere variabili, quindi è consigliabile vestirsi a strati e portare indumenti impermeabili. Le strade principali sono percorribili, ma alcune vie interne potrebbero restare chiuse fino a tarda primavera.

Viaggiare in Islanda in estate

L’estate, come dicevamo, è uno dei periodi più amati grazie al clima più mite e alle giornate lunghissime, spesso illuminate dal sole di mezzanotte. Le temperature estive variano tra 10°C e 15°C, rendendo questo periodo ideale per esplorare l’isola senza affrontare il freddo invernale.

L’estate è perfetta per attività all’aperto come escursioni, campeggio e gite ai parchi nazionali, alle cascate, ai geyser e ai ghiacciai. Le condizioni stradali sono generalmente buone, permettendo un facile accesso alle attrazioni più remote. Inoltre, molti festival e eventi culturali si svolgono durante questi mesi, offrendo un’opportunità unica per immergersi nella cultura islandese.

Tuttavia, l’estate è anche la stagione più affollata, con un aumento dei prezzi per voli e alloggi. Prenotare in anticipo è consigliabile per assicurarsi le migliori opzioni. Nonostante il clima generalmente favorevole, il tempo può essere comunque imprevedibile.

Viaggiare in Islanda in autunno

L’autunno, da settembre a novembre, offre un clima fresco e paesaggi spettacolari. Le temperature variano tra 0°C e 10°C, con giornate che si accorciano progressivamente.

L’autunno è un ottimo periodo per evitare la folla estiva e vedere l’Islanda in una luce diversa. I colori autunnali trasformano il paesaggio, rendendo le escursioni e le visite alle cascate ancora più suggestive. È anche un buon momento per avvistare l’aurora boreale, grazie alle notti più lunghe e buie.

Le condizioni meteorologiche possono essere variabili, con possibilità di pioggia e vento. È consigliabile vestirsi a strati e portare indumenti impermeabili. Le strade principali rimangono generalmente percorribili, ma è sempre bene verificare le condizioni stradali prima di partire per zone remote.