OnBoard » New York: alla scoperta della ferrovia verde, l’High Line

Tra le mille sorprese di New York, l’High Line.

Manhattan è costellata di aree verdi, più o meno grandi, nelle quali prendere un po’ d’aria e estraniarsi per qualche istante dalla frenetica vita di città. Nessuna di queste però assomiglia lontanamente a questo interessantissimo parco. 

La ferrovia della West Side fu costruita durante gli anni ’30. Il successivo grande incremento di popolazione costrinse a sopraelevare i binari di 9 metri in modo da guadagnare spazio e renderli più sicuri. Nel 1980 fu chiusa definitivamente con il progetto di essere abbattuta.
Nel 1999 fu però istituito il comitato Friends of High line. Questo puntava a salvare questo spazio dalla repentina distruzione e a renderlo un bene accessibile a tutti. Nacque così questa splendida passerella verde che spadroneggia sul quartiere di Chelsea, definitivamente completata e aperta nel 2015.

Ciò che colpisce di più di questo strano parco è il contrasto tra il paesaggio urbano, con i suoi tipici mattoncini rossi, di Chelsea e la tranquillità del giardino, tra gli scorci sui palazzi e sulle vie congestionate e le panchine immerse nel verde.

La cosa migliore è concedersi un po’ di tempo per percorre tutto il parco a piedi e godersi la vista dall’alto. L’ideale è accedere da Gansevoort St. a Maetpacking District, località alla moda e piena di locali trendy, punto in cui il binario fu reciso all’inizio degli anni ’90. Ci sono comunque altri accessi nella 14th St, 16th St, 18th St, 18th St, 20th St, 23rd St, 26th St, 28th St, 30th St e 11th Av, 30th St e 12th Av.

Lungo cammino avrete la possibilità di vedere, una ricca varietà di piante e arbusti, le finestre delle tipiche abitazioni newyorkesi e anche alcune esposizioni artistiche. Il parco, con il suo stile molto alternative attira una fitta moltitudine di artisti e appassionati, lungo il suo cammino vi imbatterete nel Whitney Museum nel quale viene esposta arte contemporanea.

Continuando è possibile intravedere Pier 54, il molo sul quale attraccavano i transatlantici e dove attraccò Carpathia, la nave che portò i sopravvissuti de Titanic in salvo. Giunti sino alla 10th Avenue troverete la Overlook. Sulla sua gradinata, come fosse un anfiteatro, potrete osservare la strada sottostante.

A Chelsea Thicket sarete immersi dalla natura. Una sorta di boschetto è stato allestito con rose, corniolo, alberi e arbusti. Un vero tuffo nel verde.

Altra cosa che vi salterà sicuramente all’occhio sono i murales: tra i più importanti quello raffigurante Einstein con il cartello “Love is the answer” e quello raffigurante il famoso bacio tra una ragazza e un marinaio ritratto a Times Square alla fine della seconda guerra mondiale, i suoi colori sono davvero impressionanti.

L’High Line è una nuova e imperdibile attrazione di New York, che stupisce e entusiasma chiunque ne varchi la soglia. Una volta visitata, diventiamo tutti Friends of High Line.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *