viaggiare sicuri usa

Viaggiare sicuri USA: i consigli utili e informazioni Farensina

OnBoard » Consigli di viaggio » Viaggiare sicuri USA: i consigli utili e informazioni Farensina
Viaggio in programma? Ricordati un'ottima assicurazione! Preventivo Super Sconto

Non c’è nazione extra UE che conti così tanti nostri connazionali in viaggio come gli Stati Uniti d’America, mete di molti viaggi di lavoro e anche di innumerevoli soggiorni di piacere. In epoca pre covid-19 si contano oltre 1 milioni di accessi da parte di nostri connazionali. Davvero tantissimi per un paese comunque non vicino all’Italia.

I motivi sono innumerevoli, sicuramente gli Stati Uniti hanno davvero tanto da offrire al visitatore. Che si ami la natura più incontaminata, il divertimento sfrenato o le grandi metropoli, negli USA c’è un viaggio per ogni gusto e nello stesso si possono vivere mille emozioni diverse.

Pianificare un viaggio in USA non è molto complicato (salvo emergenze pandemiche), basta tenere a mente qualche punto e pianificare bene il tutto prima della partenza.

Le informazioni che trovate in questo articolo sono controllate e aggiornate con costanza ma possono comunque contenere imprecisioni. Abbiamo scelto di non pubblicare avvisi specifici di viaggio poiché, anche alla luce dell’evolversi repentino dell’emergenza covid-19, questi li dovrete reperire nel sito ministeriale viaggiaresicuri.it
Il nostro consiglio è di leggere con attenzione questo articolo e di documentarsi poi anche sul portale della Farnesina viaggiaresicuri.it, in modo da avere una panoramica completa sulla situazione in USA.
Ricordiamo che le polizze non operano se c’è uno sconsiglio al viaggio specifico per il paese / regione destinazione del vostro viaggio o se lo stesso non è compatibile con le disposizioni di legge.

Cosa serve per viaggiare sicuri in USA?

Andiamo a ragionare velocemente su alcuni aspetti fondamentali: fate sempre le cose al giusto momento e non riducetevi all’ultimo secondo.

Assicurazione medica USA

Quasi tutti sono consapevoli che non è possibile viaggiare in USA senza una buona assicurazione sanitaria e multi rischio; o meglio potete anche andare senza ma questo significherebbe rischiare tantissimo.
Le prestazioni mediche sono tutte a carico del paziente straniero e hanno dei costi assurdi: pensate che solo ingessare un polso rotto può arrivare a costare migliaia di euro tra lastre e gessatura. Se c’è un ricovero il solo posto letto ha tariffe astronomiche e lasciamo perdere gli interventi chirurgici.

Oggi è possibile assicurarsi per un viaggio negli Stati Uniti senza spendere un’eresia, bastano poche decine di euro per stare sereni.

Frontier Assicurazioni viaggio ha una linea di prodotti studiati per assisterti al meglio, anche in destinazioni come USA e Canada. Tra i tanti plus troviamo:

  • massimali spese mediche altissimi e senza franchigie
  • assistenza completa
  • rimpatrio sanitario
  • rientro d’emergenza
  • centrale emergenze sempre attiva
  • pagamento diretto spese mediche per ricovero
  • tantissime altre coperture, vi invitiamo a leggere con attenzione il set informativo precontrattuale

Fai un preventivo veloce e con sconto per conoscere tutte le garanzie!

Prima della sottoscrizione leggere il set informativo precontrattuale.

Documenti necessari per viaggiare negli Stati Uniti

Altro aspetto fondamentale e delicato da affrontare riguarda la documentazione di viaggio. Come saprete, sempre lasciando da parte emergenze tipo pandemia covid-19, gli Italiani che viaggiano in USA per motivi di piacere o studio (per max 90 giorni) possono accedere al programma “viaggio senza visto”, compilando la domanda ESTA nel sito ufficiale. (oggi costa 14 dollari).

Preferisco non scendere nei dettagli, vorrei che vi documentasse nel sito del Ministero degli Esteri in modo da avere sempre informazioni aggiornate: http://www.viaggiaresicuri.it/country/USA

Quando si pianifica un viaggio, la prima cosa da comprendere riguarda proprio le formalità di ingresso: è bene muoversi con anticipo e capire cosa occorre fare, anche perché poi non ci sono eccezioni. O si è in regola oppure non si entra.

Visionare gli avvisi per gli USA su viaggiaresicuri.it

Come sto ripetendo più volte in questo post, le schede e gli avvisi di viaggio riportati dal sito ministeriale viaggiaresicuri.it sono molto utili sia in fase di pianificazione del viaggio, sia appena prima di partire. In questo modo si possono approfondire le informazioni relative a sanità e sicurezza, anche alla luce di possibili emergenze temporanee.
L’emergenza covid-19 ci ha insegnato che è sempre importante informarsi in modo puntuale prima di viaggiare all’estero.

Registrare il viaggio su dovesiamonelmondo.it

Se vi collegate al sito dovesiamonelmondo.it potrete inserire i dati del vostro viaggio che saranno comunicati all’Unità di Crisi della Farnesina. In questo modo, in caso di emergenze, il Ministero saprà della vostra presenza in terra americana e saprà facilmente come mettersi in contatto con voi.

Avere un telefono con connessione a internet in USA

Per la quasi totalità dei viaggiatori avere accesso ad internet col proprio telefono o tablet è comodissimo anche quando si è all’estero. Non solo per restare in contatto con l’Italia ma anche per orientarsi negli spostamenti e reperire informazioni utili.

Avete sostanzialmente due alternative da valutare: la prima è il piano tariffario estero o le opzioni estero del vostro operatore telefonico; la seconda è quella di acquistare in loco una sim americana con i dati. Spesso la seconda via può essere più conveniente mentre la prima decisamente più comoda. Se utilizzate il telefono con frequenza, ricordate di portare con voi una bella powerbank che consenta almeno 3-5 ricariche complete al giorno.

Documenti ed appunti utili in viaggio

Potrebbe tornare utile portare con se (oltre a tutto il necessario):

  • numero e indirizzo dell’hotel o della vostra struttura ricettiva
    numero della centrale emergenze della polizza viaggio ( lo trovate sul certificato)
    numeri di emergenza locali
    numeri di telefono dei vostri compagni di viaggio
    indirizzo dell’ambasciata italiana
    fotocopia del passaporto, in caso smarriate l’originale

Gli USA sono un paese sicuro?

Gli Stati Uniti d’America condividono con quasi tutto il resto del mondo il rischio attentati, soprattutto nei grandi centri urbani o a ridosso di luoghi simbolo. Per il resto è importante fare attenzione nelle periferie delle metropoli (meglio non andare) e non sfidare la natura incontaminata nei parchi. Tengo rimarcare quest’ultimo accorgimento: ho visitato tantissimi parchi USA e sono tutti stupendi, ma è bene fare escursioni in modo intelligente perché la natura non perdona.

Per il resto quindi, gli USA sono sicuramente un paese sicuro quanto qualunque altro stato europeo.

Situazione sanitaria negli Stati Uniti d’America

Il sistema sanitario americano è uno dei migliori e più avanzati al mondo; ha solo un enorme problema: le prestazioni sono a carico del paziente e hanno costi assurdi. Ma per i viaggiatori questo si risolve con una buona assicurazione come Frontier.

Andrea Tobanelli

Ho iniziato a viaggiare da solo non appena ho compiuto 18 anni, da quel giorno non ho più smesso e cerco di condividere e raccontare le mie esperienze in giro per il mondo.

Vedi le stories